Ecco come arredare la parete dietro al letto matrimoniale

La parete dietro il letto matrimoniale è uno di quei dettagli nella camera da letto che definisce e accentua temi più evidenti, come la scelta dello stile, dei colori, dei mobili e degli accessori. 

E così, quando la camera da letto è finita, ti ritrovi a guardare uno spazio vuoto da personalizzare. Ma come scegliere? È meglio lasciare il muro bianco e vuoto o riempirlo con colori, quadri, appliques? 
Se non sai da dove cominciare, ecco alcune idee degli interior designer Febal Casa. Ti aiuteranno a superare la “sindrome del muro bianco” e a trovare l’idea giusta per decorare la parete dietro il letto matrimoniale.

Idee per dipingere la parete dietro il letto matrimoniale

Cominciamo dai colori. Il grigio, in tutte le sue sfumature, è una scelta ideale per colore la parete dietro il letto, ma anche come guida cromatica dell’intera stanza, che in poche pennellate assumerà un aspetto elegante e sofisticato. Perfetto con l’arredo moderno, è una valida alternativa al beige.

Il tortora è un colore delicato e grazie alla sua tonalità neutra amplifica la percezione dello spazio. Se hai una camera da letto piccola, abbina la parete dietro il letto color tortora al bianco, per un risultato etereo e raffinato.

Una testiera posta su fondo blu darà carattere e profondità all’ambiente. I benefici della cromoterapia, poi, faranno il resto, perché tonalità fredde come il blu infondono calma e favoriscono la riflessione.

Il blu-verde abbellirà la parete dietro al letto, ma è importante collocarlo in un contesto luminoso, abbinandolo a tonalità più chiare che lo rendano meno intenso.
Infine, il rosa in tutte le sue sfumature può sembrare una scelta azzardata, ma se bilanciato da arredi e accessori meno femminili, può dare un effetto inaspettato. Abbinalo a legno chiaro ed elementi smaltati per un risultato moderno. L’idea in più? Inserisci accenti cromati in oro o rame.

Come decorare la parete dietro il letto matrimoniale

Dopo aver scelto il colore della parete dietro il letto matrimoniale, passiamo alle decorazioni. Per prima cosa chiediti: cosa esprime al meglio la tua personalità? Quale tipo di arredo da muro esalterà l’insieme della tua camera?
Se hai scelto lo stile nordico o industriale per la tua camera da letto, decorare la parete dietro la testiera potrebbe non essere necessario! Hai mai pensato di lasciare il muro completamente nudo?

Idee per decorare la parete dietro il letto

Se ami le texture naturali, le venature del legno saranno la cornice perfetta per il tuo riposo. Si può optare per un pannello o rivestire l’intera parete, creando una continuità spaziale con il pavimento in parquet.

Scegliere invece una carta da parati con una cartina geografica che ricopre tutto il muro regalerà alla tua camera da letto un’aria internazionale e ti farà sognare mete lontane. È l’idea giusta se ami viaggiare.

Una parete in cartongesso ad altezza spalliera può essere la soluzione ideale se vuoi ritagliare spazi extra, grazie alla possibilità di ricavare nicchie e mensole da decorare a tuo piacimento.

Quadri sulla parete dietro il letto matrimoniale

L’idea più rodata per decorare la parete dietro il letto è utilizzare uno o più quadri. Se ti piace questa soluzione, basta poco per rendere la camera da letto moderna e di stile.

Scegli il letto Desire e aggiungi comodini Gala in laccato opaco. Dipingi poi la parete in beige carico o tortora e scegli due o più quadri di stile, anche di misure e forme diverse, da appendere in modo asimmetrico. 

Arredare la parete dietro il letto con i quadri è un’idea sempre attuale che, se declinata in chiave contemporanea e con le giuste soluzioni d’arredo, renderà la tua camera da letto un ambiente accogliente, perfetto per i momenti di relax.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.