Cappa per cucina moderna: come sceglierla

Mai sottovalutare l’impatto di una cappa da cucina moderna. Eppure molti, davanti all’ampia scelta di cappe per la cucina moderne, pensano erroneamente che in fin dei conti una vale l’altra. Non è così. La scelta di una cappa aspirante moderna, da non confondere con la semplice cappa filtrante, va soppesata. Di questo elettrodomestico non se ne può fare a meno, sia perché lo impone la legge, sia perché senza una cappa che funzioni alla perfezione la cucina si riempie di cattivi odori, fumo e anche grasso. Vediamo allora come orientarsi per scegliere la cappa da cucina moderna.

Cappa da cucina moderna: aspirante, non solo filtrante

La migliore cappa moderna per la cucina è quella aspirante, collegata alla canna fumaria o al condotto che porta all’esterno. La cappa della cucina aspira l’aria e la convoglia all’esterno insieme a odori e vapori prodotti durante la cottura. Quando si decide dove posizionare il piano cottura è importante tenere conto degli allacci del gas e anche della lontananza dal condotto o dalla canna fumaria. Più breve e lineare è il tratto da coprire fino alla canna fumaria e più efficace sarà l’aspirazione effettuata dalla cappa moderna della cucina. Bisogna poi anche accertarsi che il condotto non venga usato anche da altri impianti come per esempio lo scaldabagno o la caldaia: ne serve uno solo per lei. 

Un vantaggio delle cappe da cucina moderne aspiranti è che sono dotate anche dei filtri per grassi che bloccano il passaggio delle particelle di grasso, risucchiate insieme a fumo e vapori, impedendo così il loro deposito nel motore della cappa. I filtri delle moderne cappe per la cucina possono essere sintetici, da cambiare periodicamente, oppure possono essere delle lastre di maglia metallica da mettere in lavastoviglie quando sono sporchi.

Le caratteristiche delle migliori cappe da cucina moderne

Dal punto di vista estetico la cappa da cucina moderna è adatta a tutti gli stili. Ci sono cappe che evocano i vecchi camini di campagna e cappe da cucina che sembrano sculture moderne fluttuanti nell’aria. Lineari, squadrate, bombate o a imbuto, la scelta di forme e materiali è del tutto personale e deve essere in sintonia con lo stile della cucina. Quello che bisogna controllare, prima di decidere per l’una o l’altra, sono le qualità tecniche. Tra le caratteristiche funzionali che sottolineano la qualità di una cappa moderna per la cucina ci sono:

  • la bassa rumorosità, se non è sufficientemente silenziosa la userete ben poco,
  • la selezione di almeno 3 velocità, la prima per avviare l’aspirazione prima di accendere il fornello e impedire la formazione di umidità; la seconda mentre cucinate; la terza quando cuocete alla griglia,
  • l’alta capacità di aspirazione della cappa. 

Se le prime due caratteristiche sono quelle alle quali si pensa con maggiore immediatezza, la questione della portata non è cosa meno importante. La portata della cappa si misura in metro cubi all’ora. Per garantire un funzionamento davvero efficace, la cappa deve assicurare un ricambio di aria che sia come minimo 8-10 volte il volume della cucina (il valore si ottiene moltiplicando l’altezza della cucina per i mq del pavimento). Ecco perché in commercio si trovano moderne cappe da cucina da 250 mc/h ma anche da 800 mc/h: per poter rispondere perfettamente ad ogni esigenza di spazio e di utilizzo.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.
Iscriviti alla newsletter