Affidarsi a un personal designer per arredare casa

Quando si compra casa sono sempre tante le cose di cui occuparsi e le questioni di cui non si immaginava nemmeno l’esistenza. La decisione di come arredare casa può diventare complicata se non si ha al proprio fianco una persona esperta in grado di fornire un aiuto concreto nel progettare gli spazi della casa. Una figura simile è importante quando si deve arredare casa, anche per sottolineare la necessità o meno di intervenire con piccoli lavori di ristrutturazione o di adeguamento degli impianti. 

Come si arreda casa con l’aiuto di un esperto 

Anche se all’inizio si pensa di poter fare da soli, quando si deve pensare a come arredare una casa intera ci si accorge presto che conviene prendere in considerazione la possibilità di affidarsi all’esperienza di un interior designer. Si può scegliere un consulente free-lance oppure appoggiarsi a un personal designer che collabora già con il negozio di arredamento dove si intende fare gli acquisti per la casa. 

Questa è un’interessante opzione, anche molto vantaggiosa, considerando che il consulente di un negozio conosce bene le tipologie degli arredi che state per scegliere. Potrà darvi i consigli per arredare casa con maggiore facilità e precisione, oltre a fornirvi l’aiuto indispensabile nella progettazione degli spazi.

Arredare casa: da dove partire 

Prima di rivolgersi al personal designer è importante avere le idee chiare sui desideri di tutta la famiglia. Per aiutarvi ad arredare casa deve sapere da dove partire: ovvero dai vostri desideri, dai vostri bisogni e dai vostri gusti. Se ci si rivolge a un consulente del negozio, l’operazione si rivela semplice e veloce, visto che si identificano direttamente i mobili con i quali si vuole arredare casa. 

Mai presentarsi a mani vuote 

Che si tratti di chiedere aiuto per creare la composizione su misura della libreria, oppure che serva solo una consulenza per organizzare la disposizione della nuova cucina o che si abbia bisogno di consigli per arredare la casa intera, non fa differenza. L’importante è presentarsi sempre fin dal primo appuntamento con le misure dell’ambiente di cui ci si deve occupare. 

Una planimetria con le misure delle stanze è necessaria perché solo così il personal designer può verificare l’esatta collocazione di porte e finestre, proporre soluzioni alternative quando l’idea che avevate in mente è irrealizzabile, sapere con precisione dove sono allacciamenti e tubi di scarico, quando si tratta ad esempio di arredare la cucina.

I consigli per arredare casa senza arrendersi davanti agli ostacoli

Ognuno ha i suoi sogni e desideri che spera di realizzare progettando la propria casa. A volte possono essere sogni incompatibili con la struttura stessa dell’abitazione, perché magari ci sono impedimenti di tipo strutturale non immediatamente visibili dagli occhi di chi non è esperto. In questo caso la figura professionale di un interior designer è utile anche per fornire i consigli per arredare casa cercando di aggirare il problema, senza arrendersi davanti al primo ostacolo. Altre volte invece, parlare con il personal designer apre l’immaginazione a nuovi suggerimenti e soluzioni che non si erano presi in considerazione. 

Essere chiari per risparmiare tempo

Parlare chiaramente con il consulente al quale si chiede consiglio per arredare casa è importante per ottenere proposte su misura. Spiegare subito ciò che non ci piace è fondamentale per non perdere tempo nel progettare soluzioni non in linea con i propri gusti. Allo stesso modo, è importante essere chiari sul budget a disposizione per permettere al consulente di dare dei consigli di arredamento in linea con le personali aspettative e possibilità. 

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.
Iscriviti alla newsletter