Arredare la camera da letto: la nostra guida

Riposo, rifugio, relax: gli obiettivi quando si deve arredare la camera da letto sono questi. Per raggiungerli occorre scegliere bene colori e mobili e studiare una disposizione che crei un’atmosfera accogliente. Il primo passo per arredare una camera in maniera confortevole è prestare attenzione all’uso del colore: le tinte di pareti, pavimenti, mobili e decorazioni sono determinanti per avvolgere la stanza di sensazioni che invitano alla distensione o al contrario che stimolano l’eccitazione. Scopriamo come arredare la camera da letto matrimoniale che invita alla tranquillità.

I colori rilassanti per arredare la camera da letto

Per arredare una camera da letto dove sia facile rilassarsi e addormentarsi, è meglio puntare sulle tonalità morbide e chiare del bianco, del grigio, del verde delicato e dell’azzurro pallido. Conviene evitare invece di dipingere le pareti con le nuance scure e sature così come tutte le gradazioni del rosso e dell’arancio, perché emanano vibrazioni energizzanti troppo stimolanti per chi vuole trovare la tranquillità a fine giornata. Ricordate, meno la mente è sollecitata da oggetti, forme e colori e più sarà facile rilassarsi. Per la scelta dello stile dei mobili, invece, è principalmente una questione di gusti personali. 

Il letto è il primo step per arredare una camera matrimoniale

Quando non sapete come arredare una camera matrimoniale, ricordate che la progettazione di una stanza ruota sempre attorno al letto. Lui è quindi il primo elemento da scegliere per stile e colore quando si deve arredare una camera. La testiera va sempre rivolta verso la porta o in posizione che comunque permetta di vedere l’ingresso da sdraiati perché comunica inconsciamente un senso di sicurezza che aiuta a rilassarsi. Attorno al letto matrimoniale bisogna lasciare almeno 60 cm di spazio per permettere un passaggio agevole. E se la finestra è nelle vicinanze del letto, conviene aggiungere 10 cm alla distanza necessaria per l’apertura dei vetri. 

Come arredare la camera da letto rilassante

L’errore da non commettere quando si deve arredare una camera da letto è caricare la stanza di elementi e colori che creano una sensazione di oppressione e soffocamento. Ispirarsi allo stile minimal è un buon modo per capire come arredare una camera da letto che emani un’atmosfera rasserenante. Questo significa quindi scegliere arredi semplici ma eleganti, sacrificare il superfluo per concentrarsi su ciò che è davvero indispensabile e avere pochi oggetti personali in vista. 

Per favorire il relax sarebbe meglio evitare di tenere la libreria nella stanza, così come bisognerebbe resistere alla tentazione di posizionare la televisione in camera da letto. Nella soluzione proposta dalla collezione Impronte Notte di Febal Casa il letto è il mobile protagonista degli arredi della camera da letto, mentre i comodini con le loro superfici ordinate che offrono cassetti preziosi dove riporre gli effetti personali, comunicano un senso di pulizia rasserenante. 

Armadi e cassettoni scelti in base allo spazio

L’armadio è fondamentale quando non c’è una stanza da poter adibire a cabina con spogliatoio. Gli armadi migliori sono quelli dalle linee pulite e dalle geometrie essenziali che si fondono in maniera armonica con il resto della stanza. Se si rispettano queste coordinate, e se la camera è abbastanza spaziosa, è utile aggiungere un cassettone dove riporre le proprie cose. L’importante è non usarlo come ripiano per stipare oggetti di ogni genere. Una piccola pianta, un paio di libri e una cornice offrono la combinazione decorativa perfetta per arredare la camera da letto: essenziale e sofisticata.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.
Iscriviti alla newsletter