Soluzioni per l’arredamento della cucina

La cucina è la stanza della casa che parla di te, racconta i momenti vissuti in famiglia, dal caffè del mattino alla tisana della buonanotte. Custodisce le memorie delle serate con gli amici e delle spaghettate di mezzanotte. Ecco perché l’arredamento della cucina è così importante, e merita il meglio del design dal punto di vista tanto estetico quanto funzionale. Vediamo allora come organizzare lo spazio di una cucina e scegliere l’arredamento giusto per una casa moderna e accogliente.

Modelli di cucine per una casa organizzata

Uno spazio mal organizzato ti darà la sensazione di vivere in una cucina troppo piccola. Con un arredamento dove ogni pezzo – mobile, credenza, piano di lavoro – è al proprio posto i movimenti sono facilitati anche quando la superficie è ridotta. Che sia lineare, a forma di U, con isola o con penisola, la cucina va progettata con criterio. Per non sbagliare, rispetta il triangolo operativo che indica la disposizione in tre zone di lavoro principali: zona conservazione (frigorifero e armadi), zona cottura (forno, microonde e piano cottura) e zona lavaggio (lavabo e lavastoviglie). 

La disposizione su tre poli definisce anche i piani di lavoro corrispondenti e permette di muoversi con movimenti fluidi e rapidi. Per esempio, quando collochi il forno, prevedi accanto un piano dove appoggiare la teglia calda ed evitare scottature. Se lavi i piatti anche a mano, non dimenticare la comoda piattaia, mobile della tradizione sempre attuale. Mentre con un portamestoli al soffitto puoi appendere schiumarole e mestoli, evitando un cassetto dedicato vicino ai fornelli. Questo è il punto di partenza per la disposizione dell’arredamento in cucina della casa funzionale e accogliente.

L’arredamento in cucina ottimizza lo spazio

Armadi, pensili, colonne ad angolo, mensole… Sono tanti gli elementi di un moderno arredamento per la cucina che concorrono all’organizzazione dello spazio di conservazione. Sono molte sono le possibili composizioni: l’idea di base è lasciarsi guidare dalle esigenze personali. Ma tieni conto che quello della cucina è l’arredamento di casa più duraturo, capace di accompagnarti per 20 anni, e che le necessità di oggi non saranno le stesse del futuro. Se devi scegliere l’arredamento di una cucina per la casa di una coppia giovane, converrà anticipare le esigenze di quando la famiglia si allargherà. Conviene quindi organizzarsi con tanto spazio invisibile, come quello fornito dagli elementi angolari, insuperabili in questo senso. Nella cucina classica contemporanea Gala questa soluzione è declinata nella cabina ad angolo senza fondo: permette di sfruttare gli spazi più angusti, caratterizzando con eleganza l’arredamento di una cucina che ama il calore della tradizione. 

Soluzioni di design con effetto sorpresa

I cestoni sono elementi compositivi pratici perché offrono uno spazio contenitivo ampio, profondo, e che permette di avere tutto il contenuto sotto gli occhi. Gli armadi chiusi e le colonne, invece, interpretano egregiamente le necessità di coniugare funzionalità ed estetica perché, dietro ad ante lisce che evocano ordine e pulizia, è possibile riporre alimenti, scatolame, bottiglie e detersivi, suddivisi per ripiani. Dietro alle loro ante puoi anche scoprire ripiani attrezzati per azionare robot e macchine del caffè, come nella proposta della cucina Class Line di Febal Casa. Non a caso si rivelano sempre la scelta migliore per l’arredamento della cucina aperta sul living che evoca un elegante senso di ordine e di pulizia. 

Soluzioni di arredamento per cucine su misura

L’arredamento di una casa e di una cucina è molto più personale di quanto si immagini. Per esempio, in casa di una persona piccola è meglio evitare gli armadi alti, scomodi da raggiungere. L’ideale è scegliere elementi che permettono di modulare lo spazio con scansioni verticali e orizzontali, e alternare pensili e scaffali che creano movimento e scaldano l’ambiente. Nella cucina Chantal di Febal Casa le mensole diventano scaffali coordinati con le stesse finiture delle ante, creando soluzioni compositive svariate, da riempire secondo le necessità. Mentre nella cucina Marina 3.0  le mensole, usate per alleggerire la composizione della cucina o per sostituire interamente un pensile, possono comparire a sorpresa anche dove non ti aspetti, come sul fianco della penisola.

Piccoli accessori che fanno la differenza

Un piano di lavoro ben congegnato è un must della cucina attrezzata. Il tavolo da cucina dovrebbe essere concepito solo per consumare i pasti, e posizionato al di fuori del triangolo operativo. I piani di lavoro servono invece per la preparazione e anche per disporre oggetti come mini elettrodomestici e robot da usare ogni giorno. Le pareti tra le credenze e i pensili possono essere attrezzate con piccoli ripiani e mensole, come nella soluzione proposta nella cucina moderna Charme37, utili per spezie, tè, caffè e barattoli che così non occupano spazio dentro le ante. Preziosi poi i mobili salvaspazio come Place che, oltre a nascondere la dispensa, offrono ripiani di lavoro aggiuntivi dentro a un cassetto o dietro a un’anta del mobile, pronti a scomparire quando non ti servono più.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.
Iscriviti alla newsletter