Come realizzare una cameretta a soppalco

Le camerette a soppalco sono sempre una buona soluzione quando ci sono due bambini o anche più che devono condividere la stessa stanza. Possono essere un’alternativa più interessante anche per un figlio unico.

La cameretta con il letto a soppalco crea dinamicità e permette di guadagnare qualche metro quadrato da sfruttare sotto il letto soppalcato. Per la sicurezza dei bambini, però, è sempre bene evitare la disposizione della cameretta con letto a soppalco finché i piccoli non hanno almeno sei anni. Infatti, come tutti i mobili alti, il letto anche se dotato di sponde può presentare dei rischi per il bambino piccolo che vi dorme o che sale e scende le scale correndo. Meglio quindi attendere ad arredare la stanzetta a soppalco fino a quando comincia ad essere in età scolastica.

Come sfruttare lo spazio della cameretta con il letto a soppalco

Tra le tante idee salvaspazio, le camerette con soppalco sono la soluzione che di solito tutti accolgono con entusiasmo. Anche quando i figli non sono contenti di dovere condividere la stanza, questa proposta cambia la loro prospettiva permettendo di progettare la disposizione della stanza con maggiore creatività. 
Se il soffitto lo consente, nella cameretta il soppalco può ospitare i letti e al di sotto si può creare la zona studio. Si può arredare con una doppia scrivania e libreria oppure si può dedicare lo spazio guadagnato a un’intera cabina armadio. In base all’età dei figli, la zona sottostante può anche rimanere libera da usare come area giochi o zona fitness. Le soluzioni per sfruttare in altezza una stanza sono davvero tante.

Camerette con soppalco fisso o da arredamento?

Naturalmente, la condizione per creare due ambienti veri e propri è avere un’altezza del soffitto tale da poter dotare la cameretta di un soppalco a norma di legge. I regolamenti variano da Regione a Regione. Però, in linea di massima, il locale che deve ospitare la struttura soppalcata deve essere alto tra i 440 cm (solo in qualche caso è richiesta un’altezza minima di 470 cm). Quando questa altezza manca, si può ricorrere a soluzioni alternative.

In caso di soffitti con altezza insufficiente o quando non è possibile fare lavori in muratura, si utilizzano i soppalchi da arredamento. Con queste strutture smontabili, in legno o in metallo, si ottiene una seconda superficie che da l’idea della stanzetta a soppalco senza bisogno di effettuare lavori in muratura.

In cameretta basta il letto a soppalco

Il più delle volte la cameretta con il solo letto a soppalco è sufficiente per ottenere l’effetto desiderato. L’installazione del letto a soppalco ha infatti il vantaggio di liberare comunque lo spazio sul pavimento sottostante, al contrario della cameretta a ponte. Anche una piccola camera singola può essere arredata e organizzata con maggiore libertà. Si tratta poi di arredare lo spazio guadagnato a seconda dell’età di chi occupa la stanza e delle sue esigenze.

Per esempio nella cameretta, la zona sotto il letto con soppalco può diventare un’area giochi da chiudere con tende colorate o da arredare con una capanna che piace tanto ai bambini più piccini. Mentre nella camera di un adolescente, oltre a scrivania e scaffali, la cameretta con soppalco può ospitare un accogliente angolo dedicato al relax, con un divano e un mobile dove riporre libri e altri oggetti. Nella collezione camerette Febal Casa puoi configurare infinite varianti di camerette con il letto a soppalco, spaziando tra materiali, colori e finiture differenti che permettono di personalizzare il progetto tenendo conto dei gusti e dell’età dei tuoi figli.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.
Iscriviti alla newsletter