Come realizzare un giardino verticale interno

I giardini verticali interni per le abitazioni costituiscono un nuovo modo di definire il concetto di arredo vegetale. Le piante nelle nostre case si trasformano da semplici complementi decorativi a vere e proprie installazioni che caratterizzano lo spazio in modo originale ed esclusivo. 

Il giardino verticale per interno si divide in due principali categorie: quello composto da verde vivo, ovvero piante vere che necessitano di acqua, luce e manutenzione, e quello definito “verde stabilizzato”, cioè materiale interamente naturale che non richiede nessuna manutenzione e si adatta a qualsiasi superficie interna senza bisogno di particolari attenzioni.

Che cos’è un giardino verticale per interni

Per giardino verticale per interni si intende una parete sulla quale viene creata una struttura di piante e fiori di diverso tipo, con l’ausilio di vasi di supporto o meno. 
Grazie a questo tipo di installazione, anche chi non dispone di uno spazio esterno può godere di un angolo verde da curare, che in questi casi diventa un vero e proprio elemento d’arredo di design, garantendo all’ambiente di casa uno stile identificativo, oltre che a portare diversi vantaggi ai suoi abitanti.

Come creare un giardino verticale all’interno della casa

La diffusione del giardino verticale da interno sta vedendo nascere una nuova specializzazione nel settore del giardinaggio, quello del flower designer: personale qualificato e specializzato in piante per interni con un particolare occhio verso il mondo dell’arredamento

Per creare un giardino verticale in casa d’effetto è importante scegliere accuratamente le piante e i fiori da utilizzare sia per quanto riguarda la loro resistenza agli ambienti chiusi, sia per il tipo di manutenzione che possiamo garantire affinché il giardino duri nel tempo sempre in ottimo stato.

Inoltre, i colori devono seguire le stesse tonalità degli arredi e delle pareti di casa per poter garantire un risultato attraente e chic.

Giardino verticale in casa fai da te

Se si ha desiderio di creare un giardino verticale in casa contenendo i costi, è possibile realizzarlo in autonomia con poca fatica. Basterà procurarsi dei pannelli in PVC o feltro per creare la struttura della grandezza desiderata, che viene poi fissata al muro con dei supporti metallici. 
Per un risultato più duraturo nel tempo consigliamo la scelta di un metodo di coltivazione idroponico che riesce a tenere vivo e curato il giardino verticale senza alcuna fatica grazie a un sistema di fornitura di acqua e fertilizzanti automatico.

Vantaggi e benefici dei giardini verticali interni

Sebbene i giardini verticali interni siano molto apprezzati grazie alla loro funzionalità estetica che permette di arredare qualsiasi parete di casa in modo originale e innovativo, il loro successo è dovuto anche a tutta una serie di benefici pratici che apportano all’ambiente circostante. 

Infatti, questo tipo di installazione verde è fonoassorbente, cioè permette di insonorizzare la stanza di casa in modo naturale. Il giardino verticale diventa anche un ottimo isolante termico, mantenendo l’ambiente temperato sia in estate che in inverno.

I benefici delle piante come purificatori d’aria sono ben noti. Che queste siano tenute in vaso o alla parete, la loro funzione sul benessere degli abitanti di casa rimane invariata. 

Benessere che si riflette anche sul sistema nervoso. Piante e fiori riducono lo stress e aumentano le capacità di concentrazione: ecco perché il giardino verticale in una casa abitata da bambini e anziani, così come da chi pratica l’home working e quindi ha un ufficio in casa, è una scelta intelligente e lungimirante.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.
Iscriviti alla newsletter