Guardaroba ad ante scorrevoli: quando sceglierlo

Indispensabile in camera da letto, il classico armadio o il guardaroba con ante scorrevoli serve per riporre vestiti e accessori. In base a dimensione e altezza lo si può attrezzare con ripiani, bastoni e cassetti sufficienti per contenere tutti gli effetti personali e avere una camera sempre in ordine. Oggi l’armadio ad ante scorrevoli è una scelta di tendenza nelle abitazioni moderne. Infatti è disponibile in diversi stili decorativi, dimensioni e composizioni così da soddisfare le diverse esigenze con la sufficiente versatilità per integrarsi perfettamente in qualsiasi stanza, camera matrimoniale o cameretta dei ragazzi. Ma come decidersi tra gli armadi a ante scorrevoli e quelli a battente?

Offre un guadagno in termini di spazio

La questione fondamentale per decidere tra armadio guardaroba con ante scorrevoli e il tradizionale armadio con anta a battente è lo spazio. Entrambi hanno pregi e difetti, quindi se non è il fattore estetico che guida alla scelta di uno o dell’altro, lo è il fattore spazio. Del resto, parliamo di un mobile che non è mai abbastanza grande per contenere tutto quello che dovrebbe. Per capire se scegliere uno o l’altro modello, conviene cominciare col prendere le misure della camera da letto. Se la stanza è ancora vuota, prima di collocare virtualmente l’armadio, bisogna inserire letto, comodini e anche l’eventuale cassettiera. Una volta disposti gli elementi essenziali, si verifica quanto effettivamente è lo spazio a disposizione per l’armadio. Bisogna controllare se davanti c’è abbastanza spazio per aprire completamente e comodamente le porte battenti, senza però rimanere incastrati e senza impedire il passaggio della luce che proviene dalla finestra.

Soluzione versatile per ogni ambiente della casa

In abitazioni con camere da letto sempre più piccole, aprire le ante può rivelarsi molto scomodo se l’armadio è a ridosso del letto o se lo spazio non consente un accesso comodo al contenuto. Quando in fase di progettazione o di acquisto, si deve decidere la collocazione dell’armadio nella stanza, bisogna sempre calcolare lo spazio necessario per l’apertura delle ante e quello che serve per il passaggio. 

Se viene a mancare una di queste due misure, l’accesso diventa impossibile o molto scomodo. Quando si sceglie un guardaroba ad ante scorrevoli si gode dell’indiscutibile vantaggio – e comodità – di potere aprire e chiudere le ante senza ingombrare intorno o impedire il passaggio. Per questa ragione le ante scorrevoli sono indicate anche quando si intende sfruttare la parete di un corridoio per rivestirla con un aggiuntivo guardaroba. Del resto, questa soluzione di arredo è stata ideata proprio per superare i problemi di spazio. 
Non solo: con l’armadio ad ante scorrevoli, in camera da letto così come in qualsiasi altra stanza della casa, non ci sono rischi di non riuscire a vedere bene il contenuto all’interno perché l’anta battente fa ombra alla luce artificiale oppure perché oscura la luce che arriva dalla finestra. E se il problema è quello di non poter spalancare in contemporanea tutto l’armadio per vedere dentro, come accade con le ante battenti dell’armadio tradizionale, la soluzione c’è: basta scegliere un guardaroba ad ante scorrevoli in vetro fumé.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.