Soluzioni per arredare il soggiorno

Gli stili e i colori da usare sono dettati da gusti personali. Le regole, invece, sono quelle coordinate da seguire per riuscire ad arredare il soggiorno in maniera funzionale ed esteticamente gradevole. 

Quando pensi a come arredare un salotto non limitarti a immaginarlo solo come il luogo di innumerevoli momenti di relax e di convivialità. La sala può svolgere anche altre funzioni e quindi diventare sala da pranzo, trasformarsi in un ufficio oppure avere la funzione di zona lettura. Se l’arredamento di un salotto è importante, ancora di più lo è la configurazione del soggiorno e dei suoi spazi. Delineare una disposizione ben studiata ti aiuterà a capire come arredare un soggiorno di fascino, accogliente e funzionale per tutti.

I mobili chiave per arredare un soggiorno

Anche se le regole su come arredare il soggiorno sono le stesse per tutti, e nonostante siano invariabili anche gli elementi base per arredare il salotto, il rischio di incappare in due soggiorni identici è pari a zero. I mobili chiave per arredare il soggiorno sono il divano, il tavolino da caffè, il mobile contenitivo e le poltrone. Il loro numero aumenta in proporzione alle dimensioni della stanza. Più l’ambiente è piccolo, e maggiore sarà la necessità di arredare un soggiorno con mobili modulari e facilmente integrabili. 

Per capire come arredare il salotto devi partire dal mobile più importante della stanza: il divano. 

Per trovare il suo posto considera che il divano non sarà mai da solo, ma andrà accompagnato da almeno un tavolino da caffè dove appoggiare un soprammobile o una rivista e fornire una superficie di supporto quando hai ospiti. Decidi se ti basta un divano due posti, tre o più. Scegli tra le soluzioni lineari o angolari, ma non scordare che anche le poltrone sono una preziosa alternativa al secondo divano, ottime per creare dinamicità e movimento nella zona conversazione.

Come arredare un soggiorno partendo dal divano

Da sempre il divano viene messo spalle al muro con grande facilità. Oggi, nelle abitazioni contemporanee, dove il living integra più ambienti, si fa strada la tendenza di usare il divano come unità di separazione. Può tracciare una divisione tra salotto e sala da pranzo oppure tra soggiorno e ingresso. Una volta sistemato il divano, immaginare come arredare il resto del salotto diventa più facile. Puoi disporre i tavolini da caffè ai lati o davanti al divano, trovare la giusta collocazione per la lampada da terra, attrezzare la parete dove mettere la televisione e trovare il posto giusto per una moderna madia, che può stare contro il muro oppure contro lo schienale. 

Come arredare il salotto con la zona pranzo inclusa

Procedendo in questo modo, diventa facile capire anche come arredare un soggiorno con la sala da pranzo integrata. 

Se appoggi il divano contro il muro, la zona con il tavolo da pranzo potrà essere di fianco alla zona conversazione oppure al di là della televisione. In questo caso può essere utile realizzare una quinta, come una libreria a giorno con all’interno la tv su un piano che ruota sulla zona salotto oppure sulla zona pranzo. La soluzione 07 sistema Trenta Febal Casa offre un elegante esempio di una simile configurazione dell’arredamento del soggiorno. Se invece hai deciso per il divano centrale, dal tavolo da pranzo posto alle spalle potrai avere la stessa visibilità sulla televisione.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.
Iscriviti alla newsletter