I migliori sgabelli di design per la cucina

Trovare gli sgabelli da cucina di design perfetti dipende molto dai gusti, dallo stile della stanza e dall’utilizzo che ne devi fare. Dagli sgabelli moderni in bianco o nero, a quelli in stile scandinavo o industriale la scelta è davvero vasta. Certo, assicurarsi che il design degli sgabelli e della cucina (o il soggiorno, nel caso di cucina a vista) siano in linea è importante, ma non è la sola cosa di cui accertarsi.

Comfort e design degli sgabelli per la cucina

Non tutti gli sgabelli moderni di design sono uguali. Alcuni sono dotati di un poggiapiedi, elemento non trascurabile quando la seduta è alta, e permettono di stare seduti più a lungo e con maggiore comodità. Questa caratteristica è consigliabile soprattutto quando si è alla ricerca di sgabelli alti di design utilizzati per accomodarsi a tavola per consumare i pasti con calma. Un’altra grande differenza molto importante in termini di comodità la fanno braccioli e schienale. Gli sgabelli di design per la cucina possono infatti includere uno schienale più o meno alto per dare maggiore stabilità e sostenere la schiena così da migliorare il comfort se si sta seduti a lungo. Per quanto riguarda i braccioli degli sgabelli di design è importante tenere conto dell’altezza loro e di quella del tavolo o del bancone se si intende infilarli sotto anche solo parzialmente. A proposito di comodità, non c’è niente come accomodarsi su una seduta imbottita che rende più confortevole rimanere seduti anche a lungo.

Quante gambe hanno i tuoi sgabelli di design per la cucina?

Avete mai pensato a quante gambe possono avere gli sgabelli di design per la cucina? Di solito la scelta si concentra tra i modelli con una o con quattro gambe. Quelli con una gamba sola poggiano su un’ampia base solida, che assicura stabilità, meglio se con la guarnizione antiscivolo che protegge il pavimento da graffi. Il design di questi sgabelli spesso si accompagna alla comoda funzione per regolare l’altezza della seduta e al meccanismo per la rotazione a 360° del sedile. Quelli a pianta quadrata, invece, sono gli sgabelli moderni che richiamano il design delle sedie e che poggiano su quattro gambe. 
Questi sgabelli alti di design non ruotano e non variano altezza, ma ciò non è un problema. L’importante è valutare in anticipo dove e come si utilizzano. In linea di massima, conviene lasciare 30 centimetri liberi tra la seduta dello sgabello e il piano della cucina sotto il quale viene posto. Questo spazio permette a chi è seduto di avere circa 10 cm tra la parte superiore del ginocchio e il bordo inferiore del piano o del banco snack. Ci sono poi anche gli sgabelli di design pieghevoli, sempre pratici da riporre per mantenere libero lo spazio attorno all’isola e da estrarre per offrire posto a sedere agli ospiti.

Scegli il materiale degli sgabelli per la cucina di design

Non c’è un materiale migliore per gli sgabelli moderni di design, dalla plastica al legno passando per il metallo è sempre e solo una questione di gusti. Gli sgabelli di design con le gambe in legno entrano da protagonisti ovunque. Grezzo o verniciato il legno sta bene nelle cucine di stile scandinavo, in quelle rustiche, negli ambienti industriali o di gusto contemporaneo, magari per richiamare la stessa essenza del legno della cucina o del banco snack. La plastica apre la possibilità di esplorare diverse gradazioni di colore ed è il materiale perfetto per sgabelli di design in stile anni Settanta e per arredamenti moderni e freschi.  Il metallo, opaco o cromato, è il passpartout per gli sgabelli da cucina di design: sottolinea l’eleganza delle sedute imbottite e delle geometrie essenziali.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.
Iscriviti alla newsletter