Mobili da cucina: una guida completa

L’arredamento della cucina richiede uno studio attento degli spazi e delle esigenze. Nonostante negli showroom e su internet si possano trovare tante idee di arredamento da sogno, nello strutturare quella che sarà la stanza principale della nostra casa dobbiamo pensare in maniera intelligente a ciò di cui abbiamo bisogno.

Seppur sia vero che i mobili da cucina debbano riflettere il nostro gusto estetico, che si tratti di una cucina classica o in moderno stile minimal, è altresì indispensabile che siano posizionati e ideati tenendo conto in primo luogo dell’utilizzo che facciamo di elettrodomestici e credenze, per creare uno spazio in cui possiamo sentirci a nostro agio. 

È per questo che gli esperti Febal Casa sono sempre a disposizione per fornire tutte le migliori soluzioni per creare la cucina perfetta che sappia unire ottimizzazione e design.

Capire quali sono i mobili per la cucina indispensabili

Prima di cominciare il progetto della nuova cucina, il passo fondamentale è individuare quelli che sono gli elementi indispensabili. Dopo averne fatto un elenco, dobbiamo anche capire la frequenza con cui utilizziamo ognuno di essi. 
Ad esempio: pensiamo di cucinare torte ogni settimana? In questo caso il forno dovrà avere un ruolo primario. Gli elettrodomestici sono infatti il perno intorno a cui si struttura tutta la cucina e da cui partire per la scelta di pensili, dispensa e cassettiere.

Determinare la disposizione dei mobili

a configurazione della stanza a questo punto diventa importante per stabilire la posizione in cui gli elementi andranno disposti. Avremo una cucina rettangolare, oppure sviluppata in modo lineare? Gli attacchi di acqua ed elettricità qui giocano un ruolo primario perché possono costringerci a sistemazioni obbligatorie. Resta il fatto che, posizionati il lavello, il piano cottura e gli altri elettrodomestici, possiamo avere libertà di scelta per quanto riguarda il layout della cucina.
Misure della stanza e posizionamento degli attacchi ci daranno un’idea di quella che potrà essere la soluzione più congeniale e scegliere tra una cucina lineare, ad angolo, a doppio angolo o addirittura con isola.

Come capire qual è la disposizione ideale

La regola essenziale nel posizionare i mobili della cucina è pensare ad essa come a un triangolo alle cui estremità vengono posizionati i tre elementi essenziali: piano cottura, lavello e frigorifero. Questa disposizione ci darà facilità di movimento ottimizzando il tempo a disposizione. 
La sistemazione a triangolo però non è sempre possibile. In ogni caso è sempre bene tenere a mente che tra la zona cottura e il lavaggio è necessario mantenere uno spazio di almeno 80 cm, mentre tra i mobili a muro e il tavolo una larghezza di almeno 90 cm non ci darà mai problemi di passaggio.

L’importanza delle finiture dei mobili per cucina

Curata la parte che riguarda l’efficienza della cucina, possiamo pensare alle finiture: scelta del colore, dello stile e dei materiali. Il nostro budget qui assume la sua importanza in quanto alcuni materiali, come il laminato, sono decisamente più costosi di altri, seppur più resistenti. 
Da tenere in considerazione anche l’aspetto pratico e il tempo che vogliamo dedicare alle pulizie. Finiture lucide e laccate sono molto belle da vedere, ma richiedono manutenzione costante a prova di aloni. Stesso discorso per quanto riguarda maniglie e pomelli. In questo caso consideriamo anche l’ampiezza della cucina, perché se lo spazio è poco, sarà meglio optare per sportelli con gole non sporgenti e diverse soluzioni salvaspazio.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.
Iscriviti alla newsletter