Come arredare con la cameretta a ponte

Nella scelta dei mobili per la stanza dei più piccoli è d’obbligo considerare tutta una serie di opzioni, dai materiali adatti e sicuri per i bambini, allo spazio a disposizione per poter accontentare tutte le esigenze di riposo, di studio e di gioco.
La soluzione migliore in questi casi, soprattutto se l’ambiente deve essere diviso tra due o più fratelli, è quella della cameretta a ponte.

Perché scegliere l’arredamento a ponte per la cameretta

Tra le varie tipologie di arredo, la cameretta a ponte è quella che risulta tra le più richieste dai genitori perché è versatile, comoda e personalizzabile. Una scelta che permette di avere grande libertà negli abbinamenti e che lascia sufficiente spazio per collocare tutti gli elementi necessari. 

L’idea di sfruttare l’altezza della camera è molto intelligente e risulta funzionale, soprattutto nelle case moderne in cui di solito le stanze non sono proprio grandissime. 

A complicare le cose in questi casi c’è la moltitudine di oggetti di cui i bambini e i ragazzi hanno bisogno, dai materiali per lo studio, ai vestiti per ogni occasione, fino a uno spazio libero che dia possibilità di movimento, in funzione dei momenti di svago di cui ogni piccolo ha necessità.
Febal Casa offre in catalogo tutta una serie di tipologie di camerette a ponte che possono essere adattate a qualsiasi spazio ed esigenza.

Cameretta a ponte: 3 consigli di arredamento

I componenti essenziali per la cameretta a ponte sono l’armadio e il letto (o i letti). Sfruttare le ante più in alto potrebbe essere difficile per i piccoli. Questo problema può essere ovviato dotando l’armadio di appendiabiti saliscendi, oppure utilizzare lo spazio meno comodo per i cambi di stagione o coperte extra.

Tra le varie possibilità, vi presentiamo tre opzioni per arredare la cameretta ponte junior nel miglior modo.

Struttura a castello: quando sceglierla

La scelta dei letti a castello risulta efficace in mancanza di spazio perché lascia libertà di movimento senza dover rinunciare a nulla. Oggi i letti a castello sono progettati nel pieno rispetto delle norme di sicurezza vigenti, per cui l’idea che un bambino debba dormire in una posizione più elevata rispetto al pavimento non deve spaventare. 

Le camerette a ponte moderne con struttura a castello sono molto pratiche da utilizzare e si presentano anche come elementi d’arredo completi che spesso non necessitano di molto altro. 

Alcune soluzioni presentano delle scale per accedere al letto superiore composte da gradini estraibili sicuri e resistenti che diventano anche box portaoggetti, oppure assumono il doppio utilizzo di scala e cassettiera per gli abiti.

Ponte angolare per la cameretta piccola

Anche la struttura ponte angolare è indicata nei casi in cui lo spazio a disposizione è limitato. Infatti, questo tipo di cameretta è stato studiato proprio per occupare stanze di dimensioni ridotte, sfruttando ogni singolo centimetro, compreso quello degli angoli che solitamente rimangono vuoti. 
Un mobile pensato per essere appoggiato su due pareti, angolo compreso, può essere un armadio a ponte con letto sottostante, oppure una libreria alta con scrivania, oppure ancora può essere pensata come destinazione di due lettini posti sulle due pareti ad altezze diverse.

Arredamento lineare per la stanzetta a ponte

Quando lo spazio a disposizione è maggiore, si può optare per una cameretta a ponte lineare. In questo caso, il margine di personalizzazione e creatività è maggiore, oltre ad avere più pareti libere a disposizione. 

Le camerette a ponte lineare possono ospitare due letti posti uno di fianco all’altro con l’armadio che li sovrasta. Le due colonne laterali in questo caso diventano pratici guardaroba per l’uso giornaliero.
Un’altra soluzione è data dai letti posti in maniera parallela all’armadio, di cui il secondo estraibile. Una soluzione ottima per avere durante il giorno lo spazio centrale della camera libero.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.
Iscriviti alla newsletter