I migliori colori per le pareti del soggiorno

Il soggiorno è tra le stanze della casa più vissute, quella in cui si passa il tempo in relax e dove si ricevono gli amici. Per questo motivo, potremmo avere desiderio di cambiarne l’aspetto più spesso, per rinnovarlo e dargli un’aria di freschezza

Sostituire tutti i mobili, però, non è sempre fattibile dal punto di vista economico. Perché non provare allora con una nuova imbiancatura? Cambiare il colore alle pareti può essere un ottimo stratagemma per avere un soggiorno nuovo a costi contenuti.

Come scegliere i colori per le pareti del salone

I colori delle pareti del salone vanno sempre valutati in base alla tonalità degli arredi. Se i mobili del soggiorno sono in legno scuro, come in alcune delle offerte della collezione Giorno di Febal Casa, optare per un’imbiancatura dai toni chiari è la scelta migliore. Se invece abbiamo scelto in precedenza un mobilio moderno chiaro, potremo giocare di più con il colore delle pareti, a seconda dei nostri gusti. 

Prima di procedere, teniamo in considerazione alcuni parametri fondamentali:

  • Le tinte scure esaltano le cornici, mentre quelli chiari fanno risaltare mensole e lampade;
  • se scegliamo un colore diverso per una parete del soggiorno, teniamo sempre in considerazione i mobili che andranno appoggiati su quel lato per capire se l’effetto finale sarà come lo desideriamo;
  • se il soggiorno è molto luminoso durante la maggior parte delle ore giornaliere, questo contribuisce ad ampliare la percezione di grandezza e di conseguenza ci permette di giocare un po’ di più con i colori forti, o viceversa.

Quando scegliere colori chiari

La tonalità per eccellenza per le pareti di casa è il bianco, adatto ad accogliere qualsiasi tipo di arredamento. Si tratta di un colore neutrale, che conferisce luminosità e ampiezza ad ogni ambiente. È altrettanto vero, però, che il bianco può risultare freddo e impersonale, a meno che non sia abbinato ad un arredamento dalle tinte calde, come il legno.

Le pareti molto chiare sono apprezzate da chi ama la casa in stile shabby o scandinavo, il primo contraddistinto da forte presenza di colori tenui anche negli arredi, mentre il secondo predilige il carattere asciutto e pulito, sia in fatto di colori che di linee dell’arredo. 

Inoltre, scegliere il bianco o colori chiari in genere è una scelta azzeccata quando gli ambienti sono piccoli. Un colore scuro per le pareti del soggiorno dalla metratura ridotta potrebbe dare la sensazione di angusto, soprattutto se anche i mobili presenti non sono proprio luminosi.

Quando scegliere colori forti o scuri

Come dicevamo prima, se i mobili della stanza sono chiari possiamo sbizzarrirci con i colori, optando per una sola parete dai toni accesi o scuri o per un total color più audace.

Se ci piace esprimere vivacità e calore, tinte di rosso, arancio o giallo possono essere l’ideale per noi. Il blu e l’azzurro acceso, invece, sono colori adatti per il soggiorno di una casa al mare o per tutti gli amanti dei toni freddi  ma decisi.

Colori scuri come il tortora, il grigio o addirittura il nero sono considerati molto moderni e chic. Sono toni di impatto che richiedono però molta attenzione nella scelta degli accessori di arredamento e nell’illuminazione perché possono facilmente incupire l’ambiente. Imbiancare una sola parete, o solo alcuni angoli della stanza in questi colori può essere la scelta più azzeccata.

Amanti dell’antico e del vintage? Rosa e verde, in tutte le loro declinazioni, potrebbero essere i colori ideali per le pareti del salotto.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.
Iscriviti alla newsletter