Come ideare la camera da letto componibile

Quando si tratta di progettare una camera da letto bisogna creare il perfetto equilibrio tra stile e design. Questo è possibile tenendo in considerazione gli spazi disponibili, le risorse economiche e il gusto personale. 

I mobili componibili oggi ci permettono di realizzare la camera da letto dei nostri sogni adattando gli elementi di cui abbiamo bisogno alla reale dimensione della stanza. Una camera da letto piccola potrà ospitare anche una cabina armadio, se rientra nei nostri desideri, semplicemente sfruttando gli spazi in modo intelligente.
Gli esperti Febal Casa ci spiegano come ideare una camera da letto componibile funzionale e comoda senza rinunciare a nulla.

Quali mobili scegliere per la camera da letto

Una volta stabilito cosa ci piacerebbe avere in camera da letto, si passa a studiare gli aspetti della stanza che non possiamo modificare e che sono fondamentali per ottenere un perfetto nido per i nostri momenti di riposo: le dimensioni della stanza, la forma, la luce naturale.

A questo punto, con l’aiuto di una piantina della camera proviamo a posizionare i mobili che abbiamo scelto. C’è posto per tutto? Dobbiamo rinunciare a qualcosa? Solo con una pianificazione attenta prima di acquistare saremo sicuri di non commettere errori di valutazione. 
Se la camera da letto è piccola, un ottimo trucco per ottenere un’illusione di ampiezza è data dalla scelta di colori chiari, rilassanti e neutri: bianco, avorio o panna sono colori che contribuiscono a regalare più luce alla stanza se l’illuminazione naturale è scarsa.

Come scegliere l’armadio per la camera matrimoniale

La dimensione standard di un armadio prevede una profondità di 60 centimetri. Altezza e lunghezza sono misure che possiamo adattare alle nostre esigenze, grazie alla scelta di armadi componibili

In una stanza piccola, possiamo scegliere di sfruttare la lunghezza e progettare un armadio che arrivi al soffitto. Oppure optare per un armadio a ponte che comprenda anche il letto matrimoniale e delle mensole laterali da usare al posto dei comodini.
Gli armadi delle camere da letto componibili possono essere personalizzati non solo nelle dimensioni, ma anche nella scelta delle ante, che potranno essere a battente o scorrevoli per adattarsi allo spazio. In alternativa, si può completamente rinunciare ad esse e optare per un armadio a vista.

Camera da letto piccola: dove mettere l’armadio

Quando la stanza è piccola, gli armadi con ante scorrevoli o a vista sono considerati la scelta migliore perché non necessitano di spazio per l’apertura delle ante. 

In fase di progettazione si può pensare di sfruttare un angolo in cui creare una piccola cabina armadio: una soluzione che accontenta soprattutto chi non vuole rinunciare alla comodità di poter tenere i propri abiti e accessori a vista.

Dove mettere il letto in camera da letto

In genere si è abituati a posizionare il letto con lo schienale appoggiato a una parete. In realtà esistono anche altre soluzioni che permettono di sfruttare al meglio lo spazio. Se le dimensioni lo consentono, il letto al centro della camera permette di avere tutte le pareti libere da destinare agli altri mobili. 
Questa soluzione può sembrare poco comoda in ambienti piccoli, ma può diventare smart con l’utilizzo di un letto contenitore in cui riporre gli oggetti ingombranti come piumoni, abiti fuori stagione e scarpe.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.