Come arredare un mini appartamento: le regole base

Chi si trasferisce in una nuova città, o in una metropoli, chi è single o anche solo minimalista: sono in tanti a vivere in mini appartamenti, mono o bilocali. Le abitudini sono cambiate e oggi sempre più spesso ci si ritrova ad abitare in spazi ristretti, sia per necessità che per comodità.

Arredare un appartamento piccolo è una bella sfida perché solitamente ci si trova a fare i conti con le molteplici esigenze quotidiane che si scontrano con le metrature poco generose. 

Ma nulla è impossibile. Con un po’ di ingegno e con i consigli giusti degli esperti Febal Casa è possibile creare un ambiente comodo e confortevole anche con più o meno 50 mq.

Colori e materiali per arredare piccoli appartamenti

I due punti focali da cui iniziare per ottimizzare gli spazi di un piccolo appartamento sono: i colori e i materiali.

I primi, infatti, sono molto importanti per creare l’illusione di ampiezza e rendere l’ambiente più luminoso ed elegante. Bianco, panna, avorio, grigio o beige sono le tinte da prediligere per mobili e pareti di mini appartamenti. 

Non puntare però sulla monocromia assoluta ma gioca con complementi e tessuti colorati per spezzare e vivacizzare l’insieme. Se l’appartamento è monolocale o presenta un’entrata open space cucina soggiorno, tinteggiare una sola parete (o parte di essa) con un colore diverso è utile per ottenere una divisione visiva degli spazi.

Idee furbe per arredare un piccolo appartamento moderno

Nell’arredare un mini appartamento sono fondamentali creatività e fantasia per ricreare un ambiente originale anche in uno spazio ridotto. 

Ad esempio, giocare con la luminosità installando delle luci led sul soffitto, oppure delle lampade a soffitto che pendono in punti strategici aiuterà a rendere l’ambiente più accattivante, oltre che permettere di illuminare anche gli angoli più nascosti.

Un altro trucco per ottenere l’illusione di grandezza è l’utilizzo di specchi che, grazie al gioco di riflessi, possono trasformare un piccolo monolocale in un appartamento davvero confortevole.

Anche se in un mini appartamento è preferibile non ingombrare troppo le pareti con quadri e mensole, il loro uso strategico servirà a dare dinamicità all’ambiente. Un’alternativa moderna e che non appesantisce, sono le grandi stampe adesive da parete.

Come arredare la zona living in mini appartamenti

Per ottenere il massimo comfort da un mini appartamento, puntiamo sul minimalismo. Evitare, quindi, mobili troppo vistosi e ingombranti, preferendo mensole, armadi a vista o ripiani scorrevoli.
Quando la zona living comprende cucina e soggiorno, un’isola centrale o una penisola è utile a dividere gli ambienti senza appesantire. Questa svolgerà la triplice funzione di piano d’appoggio, tavolo da pranzo e contenitore per stoviglie o quant’altro.

Arredare piccoli appartamenti: bagno e zona notte

Per arredare un appartamento piccolo o un monolocale, la soluzione ideale per creare la zona notte è sfruttare l’altezza con un letto a soppalco. In questo modo lo spazio sottostante potrà essere utilizzato per un’area relax con divano e tv, oppure per una piccola zona studio con scrivania.

Il bagno solitamente è quello che più viene penalizzato in un mini appartamento perché davvero minuscolo. Per ottenere il massimo è preferibile utilizzare dei sanitari sospesi e sistemarli su un unico lato. 

Al posto di mobili che potrebbero ingombrare, optiamo per mensole in vetro o piccole scaffalature essenziali.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.
Iscriviti alla newsletter