Soluzioni per una cucina piccola con isola

Una cucina piccola con isola? Quando la stanza adibita a cucina è di dimensioni ridotte, solo l’idea di poterla organizzare con tutto il necessario può sembrare un’impresa complicata. E l’isola rischia di rimanere solo un desiderio irrealizzabile. Invece, con i consigli di progettisti esperti che conoscono tutte le innovazioni salvaspazio, si possono trovare ottime soluzioni e ottenere consigli preziosi per conciliare una piccola cucina con un’isola moderna, senza rischiare il sovraffollamento. 
Nei negozi Febal Casa, grazie all’ampia gamma di cucine componibili, è possibile progettare soluzioni personalizzate e arredare anche il piccolo spazio di una cucina con un’isola che unisce stile e praticità.

Come organizzare la cucina con isola piccola

Quando lo spazio è poco, la possibilità di avere una superficie extra offerta dal bancone dell’isola sembra un sogno. Ma utilizzare questa zona solo per affettare le verdure, appoggiare la tazza del caffè e la posta del mattino sarebbe un vero spreco. Prima di pensare a come organizzare la cucina con una piccola isola, domandati quindi come intendi utilizzarla. Hai bisogno di cassetti e ante? Anche una cucina con l’isola piccola può offrire preziosi vani contenitori al di sotto del piano. Quindi si rivela ideale per aumentare le capacità contenitive di un cucinotto che, una volta inseriti gli elettrodomestici essenziali, riserva poco spazio per pensili, basi e colonne. 
Se, invece, ti serve organizzare una zona informale dove cenare, la cucina con una piccola isola è perfetta. Scegline una che almeno da una parte offra lo spazio adeguato per sedersi sugli sgabelli e mangiare comodamente. E, se non riesci a collocare l’isola al centro della stanza, non preoccuparti perché puoi affiancarla perpendicolare alla parete: otterrai l’effetto bancone da bar, con posti a sedere da una parte e piano di lavoro dall’altro.

Una cucina con isola piccola ma ben organizzata

Per progettare nei dettagli la disposizione dei mobili nelle cucine piccole, con isola compresa, l’ideale è fare un elenco degli elementi che non possono assolutamente mancare, a cominciare dagli elettrodomestici che portano via molto spazio. Ricorda che, per ogni elettrodomestico che si aggiunge, si perde un mobile utile per la dispensa o per le stoviglie. Ecco perché, quando lo spazio in cucina scarseggia, un’isola piccola diventa cruciale: organizzando la base con contenitori, scaffali e cassetti si sfrutta al massimo il suo potenziale. Ovviamente, se la cucina è piccola, l’isola deve essere proporzionata per non limitare i movimenti e il passaggio. Per poter ospitare una base con ante e cassetti, l’isola deve essere profonda almeno 60 cm, ma può avere un banco snack che aumenta la superficie superiore offrendo una maggiore comodità alle gambe di chi siede sugli sgabelli. 

Una piccola cucina con isola multifunzione

Quando si organizza la cucina piccola con l’isola bisogna tenere conto non solo dello spazio occupato dall’isola, ma soprattutto di quanto ne serve per girarle attorno. L’ideale è avere intorno al perimetro del mobile almeno 90 centimetri liberi per il passaggio. Una buona idea, quando possibile, è abbattere la parete che separa la piccola cucina dal soggiorno e collocare l’isola dove prima c’era il muro, così da renderla l’elemento divisorio che allo stesso tempo unisce i due ambienti, secondo lo stile contemporaneo. Oggi poi, che lavorare da casa è diventata una realtà per molti, la cucina con un’isola piccola se è dotata di qualche presa di corrente integrata può diventare una comodissima postazione per lo smart working. Così risparmi la fatica di andare alla ricerca di spazio da rubare per creare un angolo studio in casa.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.