Ecco come arredare correttamente la camera matrimoniale

Se devi arredare casa, conoscere le regole base ti serve sia per non commettere errori che per ottenere un risultato confortevole e dall’aspetto gradevole. Anche l’arredamento della stanza da letto non è da meno, e deve seguire certe regole. Per creare un ambiente dall’atmosfera rilassante, capace di favorire il buon riposo notturno, è necessario curare la disposizione e la scelta dei mobili che compongono l’arredamento della camera matrimoniale. Ecco i consigli di Febal Casa.

La forma della stanza da letto e l’arredamento

Quando si arreda la casa nuova, l’arredamento della camera da letto sembra sempre di importanza secondaria. Ci si concentra sulla cucina, si pensa al soggiorno, convinti che quelle siano le stanze dove si trascorre la maggior parte della giornata. L’arredamento della camera da letto va invece studiato a fondo, perché le ore di riposo sono fondamentali per affrontare con energia ogni risveglio. 

Per poter scegliere con sicurezza lo stile, le forme e le dimensioni dei mobili che creano l’arredamento delle camere matrimoniali bisogna partire dalla forma della stanza: rettangolare, quadrata o magari camera da letto mansardata sono tutte configurazioni che influiscono sulla disposizione dei mobili. Diciamo che una camera da letto matrimoniale deve essere grande almeno 14 mq per poter ospitare il letto, i due comodini, l’armadio, la cassettiera e, volendo, anche una piccola poltrona.

Quanto influisce il letto nell’arredamento della stanza?

Il letto è primo elemento da posizionare. Il suo posto all’interno della stanza è cruciale perché è attorno a lui che ruota tutto l’arredamento della camera da letto. Innanzitutto, bisogna scegliere un modello che si adatti alla conformazione del locale, tenendo conto della presenza di porta e finestre. Se possibile, la testiera del letto deve appoggiarsi sul muro a nord o a est, e non deve mai dare le spalle alla porta di ingresso della camera. L’importante è evitare di dormire con la testa rivolta a sud o a ovest, posizioni che disturbano la qualità del sonno. Bisogna mettere i comodini a circa 10 cm dal letto e posizionare le luci per la lettura: attenzione, per illuminare in maniera confortevole, le luci da lettura vanno sistemate in modo che la lampadina sia a un’altezza di 40 e 60 cm dalla superficie del materasso.

Arredamento della stanza da letto: con o senza armadio?

In camera da letto l’arredamento non sempre comprende l’armadio: chi ha la possibilità di uno spazio esterno, dove può creare una cabina spogliatoio perfettamente attrezzata, rinuncia volentieri all’armadio in camera da letto. Questo significa che l’arredamento della camera da letto si può completare con una o più cassettiere, utili per riporre indumenti e altri effetti personali, e con l’aggiunta di una confortevole poltrona. Creare un angolo relax per la lettura, serve a personalizzare l’arredamento della camera matrimoniale con un tocco intimo e caldo. Se invece l’arredamento della stanza da letto comprende anche l’armadio, nel collocarlo bisogna considerare lo spazio necessario per aprire le ante battenti, oppure optare per le pratiche ante scorrevoli. Grazie all’estrema versatilità della collezione Notte. Febal Casa, è possibile personalizzare le soluzioni compositive più congeniali per arredare la camera matrimoniale.

Il segreto per arredare una camera da letto riposante

L’arredamento delle camere matrimoniali deve creare un ambiente bello da vedere, ma deve anche servire a tenere la stanza in ordine. Un armadio ben organizzato, scaffali e mensole dove riporre qualche libro, una cassettiera con tanti cassetti capienti e anche un letto multifunzione, con il suo vano contenitore, sono gli elementi di arredo che in una camera da letto portano ordine. Perché, anche se la camera rimane chiusa agli estranei, una buona organizzazione e uno spazio ordinato in camera sono fondamentali per assicurare il riposo notturno profondo e sereno.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.