Ecco come disporre i quadri in cucina

Anche la cucina può essere decorata con i quadri. Soprattutto negli ambienti moderni, spesso caratterizzati da pareti vuote con pochi pensili, disporre dei quadri in cucina può dare quel tocco in più all’arredamento.
Oppure, se hai una cucina classica, puoi scegliere di decorare con le stampe che più incontrano il tuo gusto una parete libera o una colonna.

Che quadri mettere in cucina?

Quando parliamo di quadri da cucina, non ci riferiamo certo a cornici importanti o a pitture a olio. Bastano anche idee semplici per rendere uno spazio vuoto originale e d’impatto. Puoi optare per poster, ricette, immagini stilizzate e colorate, locandine di vecchi film. Tutto dipende dall’arredamento della tua cucina e dallo stile che vuoi seguire.
In una cucina moderna puoi creare dei contrasti aggiungendo stampe di quadri famosi, oppure cornici classiche in colori vivaci. Se possiedi un vecchio ricettario della nonna, potresti incorniciare le tue pagine preferite, in modo da tenerle sempre a portata di mano e, al tempo stesso, dare un tocco retrò alla cucina.

Disposizione dei quadri in base alle dimensioni

Per ottenere un bell’effetto, non dimenticare di seguire dei criteri generali. Ad esempio, se hai diversi quadretti delle stesse misure, puoi considerare di disporli in fila assicurandoti che siano tutti allo stesso livello.

Se invece in uno stesso spazio vuoi appendere quadri di dimensioni diverse, prova a creare una forma geometrica che dia un aspetto d’insieme gradevole. Può essere più semplice fare delle prove preventivamente, posizionando i vari quadri sul pavimento per avere un’idea dell’effetto finale.

In ultimo, se hai un solo quadro grande, esponilo da solo e non aggiungere troppo perché il risultato potrebbe essere confusionario.

Come appendere i quadri in cucina

In linea generale, i quadri in cucina dovrebbero essere di piccole dimensioni e avere un tema generale che li leghi. È inutile appendere un quadro, anche se piccolo, su una parete già piena di pensili. Piuttosto scegli quella vuota, dove i tuoi quadri potranno avere la giusta attenzione. 
Se hai un tavolo addossato alla parete, potresti rendere quell’angolo della stanza unico con una composizione di tre o più quadretti o con un unico poster. Anche le mensole sono perfette per accogliere quadri e quadretti. Posiziona strategicamente tavolo e mensole e correda il tutto con un paio di piantine: questo renderà la tua cucina chic e originale.

Disposizione dei quadri: come rendere la cucina originale

Ecco alcune idee originali degli interior designer di Febal Casa sui quadri che renderanno la tua cucina d’effetto in pochissimo tempo:

  • utilizza una lavagna incorniciata, da utilizzare per appuntare la lista della spesa, un numero di telefono, una nota da ricordare;
  • scegli una serie di quadretti piccoli da posizionare in fila e inserisci all’interno foglie e fiori secchi: se hai una cucina classica la renderanno ancora più romantica;
  • decora una parete con mattonelle dipinte a mano o con piatti di ceramica artigianali per dare un’immagine mediterranea calorosa.
Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.