Idee di arredamento per il lampadario in camera da letto

L’illuminazione per la camera da letto non sempre riceve la giusta attenzione. La tua camera da letto è il luogo in cui cominci e finisci ogni giorno e, dato che è uno spazio che è principalmente solo per te, merita un’attenzione speciale! 

Garantire che la tua camera da letto abbia un’illuminazione adeguata porterà questo spazio a poter essere vissuto in totale comfort. 
Non sei sicuro di cosa tenere in considerazione mentre acquisti le lampade per la camera da letto o ti stai chiedendo quali tipi scegliere? I designer di Febal Casa ti spiegano quali sono i fattori principali da tenere a mente quando si cercano lampade da comodino, applique, plafoniere e altro ancora.

Come illuminare la camera da letto

La stratificazione di varie forme di illuminazione nella stanza in cui dormi è fondamentale. Per le camere da letto, e in quasi tutte le altre stanze, è bene scegliere sempre almeno tre fonti di illuminazione: attività, decorativa e generale. 

Dividi mentalmente una stanza in zone per iniziare. Ad esempio, quando si tratta di illuminazione delle attività, in primo luogo identifica cosa devi fare e dove. Che si tratti di leggere a letto, di un angolo lettura separato a lato o di una piccola scrivania, l’illuminazione deve integrare visivamente lo spazio, ma non prevalere.

L’illuminazione decorativa, invece, crea un punto focale nella stanza. Le lampade da comodino o da tavolo possono servire a questo scopo, se sono in grado di dare personalità al tuo design.

Per quanto riguarda l’illuminazione generale, si hanno ancora più scelte. In questo senso, le luci da incasso sono molto comuni e poco costose. Ma attenzione a non esagerare altrimenti si rischia di vedere file di luci come su una pista di atterraggio, che sfrecciano ripetutamente sul soffitto.

Scegli la giusta temperatura per l’illuminazione della stanza da letto

La giusta temperatura di illuminazione renderà il tempo trascorso nel tuo spazio di riposo ancora più piacevole. Preferisci lampadine bianche morbide. Illuminano senza apparire sterili e funzionano per le luci d’ambiente, operative e d’accento.
In generale, non scegliere lampadine superiori a 2700 Kelvin che offrono un bagliore ambrato un po’ più lunatico, più morbido e più caldo. Se devi salire a 3000, fallo solo in base alle tue esigenze personali, ad esempio se hai anche una scrivania in camera dove lavori.

Armadio con illuminazione per la camera

Per un punto luce di grande effetto, Febal Casa propone l’armadio con ante battenti Lewitt Plus e Lumia. Questa composizione presenta un’anta Lumia, arricchita nell’estetica della luce led integrata, per portare nella zona notte un elemento stilistico di forte contemporaneità.

Camera da letto: illuminazione scalare

Quando si scelgono le lampade, presta molta attenzione alle dimensioni. Un consiglio per le lampade da comodino è di mantenere la scala tra 1/3 e 2/3 della larghezza del comodino. 

Le dimensioni sono altrettanto importanti quando si tratta di illuminazione ambientale. Se si dispone di un grande spazio con soffitti alti, una lampada di grandi dimensioni come un lampadario pendente può avere senso. Tuttavia, se hai un soffitto di altezza standard, opta per qualcosa di più piccolo che non penda troppo in basso.

Come regola generale, fai in modo che l’illuminazione ambientale sia sospesa a 2,40 metri dal pavimento. A seconda dell’altezza del soffitto, trova la tua altezza complessiva e gravita verso un diametro che va da 1/4 a 1/2 della larghezza del letto.

Il numero di lampadine che contiene il tuo lampadario a soffitto può anche dipendere dalle dimensioni della stanza. Questo significa che più lampadine usi, più luminoso diventerà lo spazio.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.