Arredare con la libreria a parete

Ogni lettore appassionato sa che arriva sempre il momento di affrontare la questione dell’organizzazione dei libri. Quando i volumi si accumulano, diventa necessario trovare un sistema per ordinarli, evitando che si impilino su mensole e scaffali in giro per casa. La libreria a parete è la scelta migliore per avere tutti i libri in ordine, per separarli in base a temi, autori, titoli da leggere e quelli da rileggere. Così come si possono suddividere i tomi per colore e portare un tocco cromatico molto gradevole e moderno alla stanza. Con le librerie a parete ci sono tante possibilità di disporre le letture personali o quelle di tutti i componenti della famiglia. Vediamo allora come arredare una parete, trovare la posizione giusta, scegliere lo stile e il colore e tanti altri consigli utili.

Trova lo spazio adatto alla libreria a parete

Quando si possiedono tanti libri, rivestire interamente il muro di una stanza con una libreria a parete di design è la scelta migliore: sfruttando tutta l’altezza ottimizzi lo spazio a disposizione e crei una parete accogliente che regala un calore accogliente alla stanza. Se vivi in un piccolo appartamento o vuoi arredare un monolocale, non avrai lo spazio per uno studio interamente rivestito da imponenti librerie a muro. La buona notizia è che non ne hai bisogno: in soggiorno, in camera da letto così come nei corridoi, la libreria da parete è un elemento d’arredo affascinante, oltre che utile, che valorizza qualsiasi ambiente. Non sottovalutare le potenzialità dei piccoli spazi: anche l’ingresso, la scala, la nicchia sono zone che possono ospitare una bella e utile libreria da parete su misura. In soggiorno, però, dove certamente si presta una particolare  attenzione allo stile degli arredi, è meglio investire in un’elegante e robusta libreria a parete di design così da soddisfare estetica e funzionalità.

Progetta la libreria da parete su misura per te

Oggi che le abitazioni riservano meno spazio alla zona notte, in camera ci si accontenta di una piccola libreria da appendere, dove sistemare le letture in corso. Soggiorno e corridoio sono gli ambienti che offrono ampi spazi per poter sviluppare librerie a muro di diversa capienza, magari con anche integrato un comodo piano scrivania. E se la zona giorno è un open space, puoi scegliere una libreria che funge anche da elemento divisorio tra due ambienti. Lo stesso vale per il monolocale: puoi separare il soggiorno dalla camera da letto.

La configurazione della libreria a muro va studiata attentamente, anche in base alle tipologie di libri in possesso. Collezioni tascabili hanno dimensioni ben diverse dai volumi di arte, per esempio. Meglio tenerlo presente e magari valutare la possibilità di variare anche le dimensioni degli scaffali. 

Pensa anche al colore. Se ti piace lo stile classico, la finitura legno è una scelta evergreen che non passa mai di moda. Ma perché non osare anche una nuance audace? Soprattutto se decidi di integrare la libreria nella parete attrezzata del soggiorno, puoi giocare con geometrie e colori accesi, scegliendo tra le finiture laccate che offrono tonalità vibranti del blu o del rosso. Sfoglia le tante proposte della Libreria Trenta Collezione Giorno Febal Casa.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.
Iscriviti alla newsletter