Cucina rossa: pro e contro

Vivace ed elegante, la cucina rossa è una scelta moderna e audace, che sa dare carattere all’ambiente. Il rosso in cucina, così come le tonalità dell’arancio, è un colore che stimola l’appetito e anche l’energia.  È perfetto quindi per cominciare la mattina con una colazione ricca e per caricarsi di quella dose di dinamismo che serve ad affrontare la giornata. Per valorizzare la scelta di questa tinta è importante non sbagliare gli accostamenti, la cucina bianca e rossa non è il solo abbinamento possibile. Vediamo alcune idee per sfruttare i pro e superare i contro di questa scelta.

Una cucina bianca e rossa, abbinamento frizzante

Se vuoi esaltare il carattere incisivo del rosso con un’atmosfera fresca e luminosa, punta tutto sulla cucina bianca e rossa. Per l’effetto regalato dal bianco, puoi osare il total look: pavimento candido e pareti immacolate. In questo modo sottolinei la bellezza dei diversi elementi che possono comporre le cucine rosse di design

Se è vero che con la cucina rossa il bianco si armonizza perfettamente senza difficoltà, è altrettanto certo che non lascia spazio all’improvvisazione nella scelta dei dettagli. Questo significa che è fondamentale prestare molta cura a tutti gli elementi che ruotano attorno alla combo rosso e bianco: dalle luci al tavolo con le sedie, dalla cappa alle maniglie della cucina. La scelta più facile è puntare sull’acciaio inossidabile che offre la sua impronta essenziale e contemporanea, senza fronzoli e senza invadenza. L’alternativa è introdurre elementi di calore che rendono la cucina rossa e bianca più intima e accogliente. Infatti, con l’aggiunta di particolari in legno chiaro, si ha la certezza di ammorbidire l’effetto euforizzante di una cucina bianca e rossa.

Tutte le sfumature delle cucine rosse

Una cucina moderna rossa non passa inosservata, ma bisogna considerare che la scelta del rosso totale può essere troppo audace e alla lunga può anche stancare. La buona notizia è che il rosso ha il vantaggio di abbinarsi bene a molti dei materiali e dei colori di tendenza, incarnando le direttive dello stile contemporaneo o dell’effetto industrial. Chi sceglie il fascino appariscente di una cucina laccata rossa, può creare un dinamismo raffinato accostando la cappa di acciaio inox, la trasparenza delle ante di vetro, o l’elegante effetto ardesia di una parete paraschizzi. E poi, il rosso di una cucina moderna non deve necessariamente essere quello fiammante. Quindi, se trovi il rosso acceso troppo sgargiante, puoi orientarti su tonalità più sfumate che vanno dal corallo al bordeaux. E poi gioca con gli abbinamenti collaudati. Per progettare una cucina rossa, l’abbinamento con il grigio è perfetto.

Il grigio è l’alleato perfetto della cucina rossa moderna

Qualunque sia la tonalità di rosso in cui ti innamori, il grigio lo evidenzierà perfettamente. Puoi introdurlo giocando con l’alzatina o con il top, ma anche concentrandoti sul rivestimento di pareti e pavimento. Se ti piace osare, puoi mescolare gli elementi d’arredo: grigio per i pensili e rosso per i mobili bassi, o viceversa. Nella soluzione Aria, proposta nella collezione Cucine Febal Casa, il rosso Corallo dei pensili accende la composizione caratterizzata dai mobili in nobilitato con elegante finitura Stone Grey. Un abbinamento, quello con il grigio effetto pietra, che sottolinea l’eleganza di una cucina rossa moderna, ricercata e di grande impatto, adatta anche a ricoprire il ruolo da protagonista di cucina affacciata sul soggiorno.

Questa è la dimostrazione che, scegliendo la punta di rosso giusto, dosando colori e abbinamenti, si può smorzare l’effetto prorompente delle semplici cucine rosse che non si prestano a evocare ambientazioni classiche contemporanee. Scaldare l’atmosfera con un ripiano effetto pietra grigio o marmo bianco, optare per tonalità meno incisive di rosso, come il bordeaux o il corallo, alternare altri colori sono tutte soluzioni che rendono l’ambiente più accogliente e smussano l‘aggressività del rosso lacca.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.
Iscriviti alla newsletter