0%

Zona dining: la guida Febal Casa

FebalCasa_Dining_TavoliDesign_DettagliEsclusivi_Bliss
Una zona dining moderna va oltre il classico concetto di sala da pranzo. Quest’area, infatti, può diventare il fulcro delle conversazioni con parenti e amici, per momenti passati all’insegna della convivialità e dell’allegria. Per valorizzare al meglio tali ambienti è sufficiente seguire alcuni accorgimenti di facile applicazione. 

1) Tavoli e sedie in contrasto tra di loro

Comprendere come abbinare sedie e tavoli correttamente porta a valorizzare sia gli arredi, sia la camera che li ospita. In una zona dining, l’idea di fondo è quella di creare un ambiente accogliente. Un obiettivo possibile abbinando mobili e complementi, oppure andando in direzione opposta, con una piacevole operazione di mix & match. Le creazioni Febal Casa per l’area dining seguono questa direzione, con tavoli capaci di operare una sintesi puntuale tra estetica e funzionalità, tra la classicità del legno e la modernità del metallo.

2) Giocare con l’illuminazione della zona dining

Arredare il dining significa anche gestire l’illuminazione. Le strade da seguire sono diverse, a partire dall’inserimento di punti luce sospesi, da posizionare idealmente al centro del tavolo. Così facendo, si crea rapidamente un punto focale che esalta la presenza della zona dining; una dinamica, questa, particolarmente importante in configurazioni d’arredo fluide, come gli open space, dove è importante disegnare una sorta di percorso visivo che aiuti a identificare le varie aree della casa. Il colore dell’illuminazione potrebbe virare verso il bianco caldo, tonalità che si adatta al relax e a un’idea di comfort.

3) Valorizzare i colori dell’area dining

Per quanto riguarda la scelta del colore, le alternative a disposizione sono molteplici. In un contesto classico ed elegante, ecco che una zona dining rosa antico può risultare coerente e ben bilanciata con il resto delle camere. Grigio scuro, bianco e nero possono invece caratterizzare il dining moderno. L’obiettivo, qualsiasi sia lo stile, è quello di creare un’armonia di sfumature così da rendere lo spazio più confortevole e piacevole da vivere in compagnia. Per tale motivo, sarà bene scegliere colori complementari e che ben si associano tra loro. L’abbinamento non riguarda solo le pareti, ma anche madie, coffee table e gli altri elementi d’arredo.

4) Arredare il dining sfruttando le pareti

Un modo per ravvivare la zona dining della casa, qualsiasi sia lo stile scelto, può prevedere la valorizzazione delle superfici verticali. Sono diversi gli approcci da seguire:
  • Appendere i quadri in maniera originale dà l’occasione di enfatizzare qualsiasi tipo di soggetto, dai paesaggi alle nature morte, rendendo più interessante la parete;
  • Grazie alle pareti attrezzate è semplice ottenere nuovi spazi dove inserire complementi, suppellettili e accessori che possono sottolineare la personalità della camera;
  • Un’ulteriore alternativa è quella di inserire dei pensili. I ripiani possono ospitare sia quadri che accessori, dando un’ampia scelta nella personalizzazione della camera.
Che si tratti di un arredo classic dining o di un contesto più moderno, la valorizzazione delle superfici verticali permette di aumentare la funzionalità di tutta la camera in maniera semplice.

5) Il ruolo delle piante nell’arredamento dining room

Arredare con le piante da interno costituisce un’altra opzione da valutare per la zona dining. L’aggiunta di vasi e contenitori su tavoli, pensili e mobili di servizio può aiutare a centrare due obiettivi:
  • Per prima cosa, si aggiunge un elemento decorativo naturale che segue lo scorrere delle stagioni;
  • In secondo luogo, piante aromatiche e fiori freschi possono favorire un’atmosfera rigenerante e all’insegna del relax durante i pasti.
Aggiungendo piccoli tocchi di verde, quindi, sarà possibile realizzare un’area dining adatta a ogni tipologia di contesto.