Divano e tavolo insieme: come usarli nell’arredo

In tutte le case il soggiorno rappresenta la stanza in cui stare insieme, sia alla famiglia che agli amici. Un luogo da vivere in pieno, in cui si accolgono gli ospiti e ci si rilassa. 

Posizionare i mobili nel modo giusto è fondamentale per creare spazi accoglienti e mai soffocanti, ricercando con attenzione la giusta collocazione per gli elementi fulcro della convivialità: il divano e il tavolo da pranzo.

Qualunque sia lo stile della casa, la giusta disposizione dei mobili è in grado di trasformare ogni ambiente da soffocante ad arioso e da freddo a ospitale
Il primo passo da compiere è quello di prendere in considerazione le misure della stanza e la disposizione di porte e finestre. Da qui possiamo già capire quale è la soluzione più adatta al nostro soggiorno.

Arredare il soggiorno con tavolo e divano a centro

Posizionare sia il tavolo che il divano al centro della stanza è un’idea sensata e vincente nelle zone living con cucina e soggiorno. In questo caso, il tavolo diventa il primo elemento separatore che, mentre dà continuità alla cucina, al tempo stesso la delimita.

Il divano, posto di spalle all’angolo cottura e al tavolo, crea un ulteriore elemento separatore e diventa una sorta di muro invisibile tra l’uno e l’altro ambiente. 
Questa è un’idea vincente anche in ambienti molto grandi, in cui lo spazio da riempire è tanto. In questo caso, un comodo divano angolare posizionato sopra un grande tappeto diventa protagonista assoluto della stanza.

Sala moderna con divano e tavolo

La sala moderna è caratterizzata dall’essenzialità: linee asciutte, mobili sobri e colori chiari. L’arredamento del soggiorno segue e si adatta alla forma e alla grandezza della stanza, tenendo in considerazione alcuni punti che costituiscono le linee guida per creare un ambiente visivamente accattivante e caloroso. 

Mai esagerare o posizionare i vari elementi troppo vicini l’un l’altro, né in modo che creino intralcio al passaggio. Tavolo e divano, pur essendo collocati vicino, devono essere distanziati di almeno un metro per consentire ai commensali di sedersi agevolmente e, al tempo stesso, permettere a chi è seduto sul divano di potersi muovere senza difficoltà.

Soggiorno classico con tavolo e divano

Il soggiorno classico prevede solitamente la presenza di una credenza o di una parete attrezzata. L’ideale in questo tipo di ambienti è posizionare il divano alla parete opposta. 

In questo caso il tavolo al centro della stanza non è assolutamente una buona idea, perché escluderebbe la possibilità di utilizzare la parete attrezzata come porta tv, ma anche perché creerebbe un effetto visivo opprimente nel momento in cui si è comodi sul divano.
La soluzione migliore, se la stanza è rettangolare, è quella di sistemare il tavolo vicino a una terza parete, se possibile, oppure sotto una finestra.

Come disporre il divano e il tavolo da pranzo nell’open space

Nell’open space con cucina sistemiamo il divano alla parete o al centro della stanza? E il tavolo? In entrambi i casi la risposta degli esperti Febal Casa è: dipende.

Se la stanza è lunga e stretta, possiamo decidere di lasciare il centro dell’open space libero e posizionare tutti i mobili lungo le pareti. In questo caso, un tavolo piccolo e allungabile può essere collocato vicino alla zona cottura, ma senza creare grande ingombro.
Se invece preferiamo dividere in maniera netta i due ambienti, possiamo scegliere di sistemare il divano con lo schienale rivolto verso la zona cottura, oppure utilizzare sempre il tavolo come elemento di separazione.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.