Il fascino delle cucine con bancone

Le cucine con bancone a isola sono tra gli arredamenti più richiesti nelle case moderne. Si tratta di un’aggiunta funzionale allo spazio della cucina, che offre ai proprietari di casa un posto dove preparare i pasti e incontrarsi per la colazione.

È anche il luogo perfetto per offrire un aperitivo agli amici o per far fare i compiti ai bambini mentre siamo impegnati ai fornelli. Se infatti la cucina è il cuore della casa, l’isola è il cuore della cucina!

Oggi il layout aperto nelle cucine con bancone centrale è sempre più in voga. I designer di Febal Casa consigliano di creare tali spazi per utilizzarli il più possibile e per dare dinamicità all’ambiente. 

Poiché la maggior parte delle case moderne è strutturata con open space cucina/soggiorno, un bancone da cucina o un’isola possono diventare anche un pratico divisorio tra gli spazi.

Cucina con piano snack e colazione

Il bancone in cucina è comodo perché può avere diversi utilizzi. In genere è realizzato con un piano che sporge dalla base del top cucina o della penisola, e viene realizzato nello stesso materiale degli altri piani, oppure a contrasto. 

Si tratta di un piano di appoggio extra che viene utilizzato per consumare la colazione o pasti veloci, ma anche come punto di appoggio per altri momenti della giornata.
È importante realizzare in modo intelligente un piano snack in cucina, affinché sia comodo e funzionale. Se poggiato su una base che funge anche da mobile sottostante, è necessario che i lati in cui si posizionano le sedute sporgano di almeno 30 cm.

Cucina con bancone e tavolo

Il bancone in cucina può essere utilizzato anche come un vero e proprio tavolo. In questo caso possiamo scegliere tra utilizzare l’altezza normale di un tavolo, a cui abbinare sedie di misura standard, oppure lasciarlo ad altezza bancone, accostando degli sgabelli comodi

A seconda dello spazio a disposizione in cucina, possiamo realizzare un bancone/tavolo che parte dalle basi della cucina o dell’isola e si prolunga al centro della stanza, oppure può essere accostato al muro e diventare esso stesso una penisola che funge da divisorio tra la cucina e la zona giorno

Il bancone utilizzato come tavolo, in questo caso, si differenzia perché non possiede basi contenitive al di sotto, ma resta vuoto per muovere le gambe a piacimento.

Cucine con bancone bar

Chi è solito a invitare amici a casa o passare del tempo in relax con la famiglia, amerà l’idea di realizzare un vero e proprio bancone bar in cucina dove preparare drink e servire snack. 

In questo caso, servirà un banco che ha tutte le caratteristiche di quelli dei bar, anche se in misura ridotta. L’ideale è creare il bancone bar su due livelli: uno più basso di circa 90 cm dove preparare i drink e gli stuzzichini, e uno più alto dove poter far accomodare gli ospiti con degli sgabelli e servirli. 
A completare il tutto, è indispensabile uno spazio portabottiglie e degli scaffali che possano contenere bicchieri, calici e tutta la strumentazione necessaria.

Illuminazione nelle cucine con bancone centrale

Quando si progetta una penisola della cucina o un bancone da cucina è importante porre attenzione all’illuminazione. I punti luce, oltre a permettere una completa visibilità delle varie zone della stanza, regalano anche atmosfera e possono accentuare la presenza del bancone snack, facendolo diventare il punto focale dell’open space.

L’ideale è creare l’illuminazione giusta con un paio di lampadari, oppure giocare su più lampadine pendenti che scendono dal soffitto ad altezze strategiche.

Una cucina con piano snack in stile contemporaneo può essere esaltata anche posizionando strisce a led minimal ma di grande impatto visivo. In ogni caso, in questo tipo di composizione, è necessario prevedere un certo tipo di illuminazione che comprenda luce diffusa in tutto l’ambiente oltre che punti di illuminazione mirata, specifica per il bancone.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.