Come progettare la cucina con lavello ad angolo

Molte persone amano l’idea di avere la cucina con lavello ad angolo. Siamo onesti col dire che non si tratta della soluzione più comoda e può capitare che, dopo aver dato retta a un capriccio e posizionato il lavandino nell’angolo, ci si possa pentire. 

Non vogliamo demonizzare questa scelta, soprattutto perché noi di Febal Casa siamo convinti che ognuno debba vivere gli spazi abitativi nel modo che ritiene più opportuno per sé stesso e per la propria famiglia, cercando di offrire sempre soluzioni modulabili che possano accontentare tutti.
Tuttavia, vogliamo darti alcuni suggerimenti su cosa fare e cosa non fare per poter trarre il meglio da una cucina con lavello angolare!

Cose da fare e da non fare nella cucina con lavandino ad angolo

Prima di tutto, pensa al posizionamento della lavastoviglie. In una cucina standard, la lavastoviglie di solito va accanto al lavello, per ridurre al minimo le possibilità di gocciolamento durante il caricamento dei piatti. 

Ma con un lavello ad angolo, se la lavastoviglie è proprio accanto al lavandino, resterai incastrato quando la porta della lavastoviglie è aperta. Quindi metti un piccolo mobiletto tra il lavello e la lavastoviglie per darti spazio per muoverti mentre carichi i piatti. Ad esempio, potresti realizzare un’anta da 36 cm in cui riporre il cestino della spazzatura o i detersivi. 

Forma del mobiletto nelle cucine con lavandino angolare

Potresti realizzare un mobile ad angolo a forma di L, dove ti trovi in un angolo di 90 gradi, ma i designer Febal Casa suggeriscono piuttosto di scegliere un mobile ad angolo su una diagonale. 

I lavelli a forma di L sono davvero complicati. È scomodo stare in un angolo acuto per un lungo periodo di tempo e un lavello a forma di L rende difficile lavare i piatti di grandi dimensioni. D’altra parte, i lavelli ad angolo diagonale sono molto meglio. 

In questo caso resterà un po’ di spazio sprecato dietro il lavandino, ma può essere un ottimo posto per piante ed erbe aromatiche, soprattutto se hai delle finestre sopra. 
Un lavandino ad angolo diagonale utilizza effettivamente l’angolo e massimizza uno spazio che spesso non viene utilizzato. Consente inoltre di allungare il piano di lavoro ininterrotto su entrambi i lati (così importante in una cucina piccola).

Dimensioni del mobiletto della cucina con lavello angolare

I mobili bassi angolari diagonali sono disponibili in due dimensioni standard: 90 cm e 110 cm. Queste dimensioni potrebbero sembrare grandi, ma tieni presente che la parte anteriore sarà molto più piccola poiché i mobili del lavello ad angolo hanno la forma di un diamante. 
Su un mobile ad angolo da 90 cm, la parte anteriore è di soli 43 cm. Su un mobile ad angolo da 42 pollici, sono 60 cm. Ciò influisce sulla dimensione del lavandino che puoi adattare. Entrambe le dimensioni potrebbero funzionare, ma pensa alle dimensioni del lavello prima di ordinare i tuoi mobili.

Pulizia della cucina con lavello ad angolo

Tieni presente che pulire dietro un lavandino ad angolo è fastidioso, soprattutto per le persone basse. Tra i lati positivi, però, c’è da dire che l’acqua del lavandino difficilmente arriva all’alzatina, quindi avrai meno problemi che si rovini. 

Ad alcune persone piace avere il lavandino a doppia vasca per poter risciacquare i piatti o fare due operazioni nello stesso tempo, altri trovano il divisorio solo un enorme fastidio, preferendo avere più spazio. 

Per una pulizia veloce, l’ideale è optare per un lavello sottotop, con cui puoi semplicemente pulire le briciole e l’acqua direttamente nel lavandino senza trovare intoppi. In uno spazio già complicato di suo, potrebbe essere la scelta migliore! 
L’ideale è anche scegliere un rubinetto alto a collo con estraibile e lavello a foro singolo. Il foro singolo sarà facile da pulire, lo spruzzatore a scomparsa è comodo e facile da usare e il design è pulito e sofisticato.

Rimani aggiornato sulle novità
del mondo Febal Casa.